Selezionati nell’anno 2016 

 

Davide Dattoli, Founder di Talent Garden

Davide inizia nel 2009 il proprio percorso professionale come consulente, dove si occupa di strategie digitali con un focus particolare in social media marketing e mondo mobile. È mentor di Virgin Startup, l’acceleratore basato a Londra e nel Board di Digital Magics il più grande Venture Incubator in Italia, Digital Champions Association e ItaliaStartup. Talent Garden è la più grande rete europea di spazi di coworking, con 18 campus e un’espansione costante su scala internazionale. La società ha sviluppato un modello unico che abbina la rete di campus, una scuola formazione sui temi del digital e dell’innovazione e una piattaforma per eventi, diventando rapidamente un attore centrale per l’ecosistema dell’innovazione in Italia e in altri 5 paesi Europei e un punto di riferimento per imprenditori, investitori e grandi imprese interessate ai processi di digital transformation.

Matteo Lai, CEO di Empatica

Matteo ha studiato Ingegneria e ha conseguito due lauree in Architettura e un Master in Innovation Management presso l’Alta Scuola Politecnica. Ha lavorato per progetti di tecnologia sperimentale negli Stati Uniti, in Europa e Sud America. Empatica progetta e sviluppa i più piccoli e precisi wearable device al mondo per il rilevamento di segnali fisiologici nella vita quotidiana. L’ultimo prodotto di Empatica, Embrace, è in grado di monitorare l’attività del sistema nervoso di chi li indossa in tempo reale e di inviare avvisi istantanei direttamente agli smartphone di operatori sanitari, all’insorgere di una crisi epilettica o simili crisi neurologiche. Empatica conta 45 dipendenti distribuiti in 2 sedi a Milano e a Boston.

 

Simone Maggi e Riccardo Schiavotto, Founders di Lanieri

Simone, 33 anni, originario di Pavia e Riccardo, 31 anni, della provincia di Vicenza si laureano entrambi in ingegneria rispettivamente informatica e gestionale. Si conoscono nel 2012 durante un master in Business Administration alla SAFM di Torino, dove sviluppano l’idea della startup. Dopo la vittoria del premio Start Cup Piemonte, Lanieri conosce la dirigenza della Successori Reda Spa con la quale inizia una stretta collaborazione. Lanieri.com, associato a Italia Startup e premiata da Netcomm nel 2016 (ex aequo a Zalando) e nel 2017 nella categoria “Abbigliamento e accessori”, ha già consegnato in più di 30 nazioni capi realizzati con i migliori tessuti (Zegna, Loro Piana, Thomas Mason e molti altri) sfruttando la piattaforma omnichannel proprietaria e l’algoritmo innovativo per l’analisi delle misure anatomiche. Ad ora Lanieri conta 24 dipendenti  ed è presente fisicamente con 8 atelier dislocati in 5 nazioni (Italia, Francia, Belgio, Germania, Svizzera).

Luca Rossettini, CEO  e Renato Panesi CCO di D-Orbit

Luca è ingegnere aerospaziale e ha conseguito, tra gli altri titoli, un Dottorato di ricerca in Propulsione Avanzata per lo Spazio presso il Politecnico di Milano e un certificato in Technology Entrepreneurship presso la Santa Clara University, California. In California nel 2009 Luca conosce Renato Panesi, suo co-founder, anche lui ingegnere aerospaziale ed è durante quel percorso di studi, culminato per entrambi  con una internship presso la NASA nel 2010, che di fatto D-Orbit prende forma, sebbene l’azienda sia nata ufficialmente l’anno dopo, una volta rientrati in Italia. D-Orbit società che sviluppa tecnologie per il posizionamento di satelliti, conta oggi 30 dipendenti distribuiti in quattro sedi in Italia, Stati Uniti, e Portogallo. Con i suoi prodotti D-Raise, D3, e D-Launcher, D-Orbit intende semplificare e rendere più efficaci due fasi critiche per ogni tipo di missione spaziale: la fase iniziale, o di commissioning, e quella finale, o decommissioning.

 

Selezionati nell’anno 2017

 

Davide D’Atri, AD di Soundreef

Davide romano di 36 anni è fondatore ed amministratore delegato di Soundreef S.p.A.. Prima ha fondato e gestito Beatpick.com. Oltre ad essere stato professore a contratto all’Università della Sapienza presso il Master di Marketing and Management della Musica ha tenuto seminari in tutte le principali università italiane ed è nell’Advisory Board del Master of Science in Marketing dell’Università di Bari.  Nel 2014 e 2015 è stato testimonial di una campagna pubblicitaria per BNP-Paribas. Laureato in Economics con un MSc in International Business Economics è stato un mentor del Founder Institute. Soundreef si occupa di autorizzare organizzatori, imprese ed utilizzatori professionali a usufruire e diffondere musica, di raccogliere e distribuire compensi per conto di autori, editori, etichette discografiche e artisti.

 

Bruno Garavelli, Co-Founder e CEO di Xnext

Bruno è laureato in Ingegneria Nucleare – Elettronico al Politecnico di Milano e ha ottenuto un diploma post laurea in Economia e Gestione d’azienda presso la scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Ha cominciato la sua carriera come progettista elettronico in Laben S.p.A (oggi Thales-Alenia). Qui ha lavorato nella progettazione dell’elettronica di acquisizione dei segnali da rilevatori di radiazione X per satelliti di astronomia X e Gamma e dopo qualche anno è diventato Responsabile Commerciale e Marketing. In seguito, si specializza in ambito ICT e diventa business manager della filiale italiana della multinazionale francese CISI . Dopo 30 anni di esperienza nei settori aerospaziale e ICT, nel 2003, fonda la sua prima startup: un’ azienda specializzata in consulenza e proposta di soluzioni con elevata complessità tecnologica per i settori Aerospazio e ICT e ha inoltre partecipato alla missione del satellite italiano Agile. Ad oggi Xnext conta 14 dipendenti e ha la sede in Italia.

 

Giovanni Daprà e Paolo Galvani, Founders di Moneyfarm

Giovanni Daprà e Paolo Galvani sono i fondatori e rispettivamente CEO e Presidente  di Moneyfarm, una delle più grandi società europee di gestione del risparmio digitale. Paolo è da sempre affascinato dal potenziale rivoluzionario della tecnologia. Notando che il processo di transizione del settore finanziario andava a rilento, ha deciso di fondare Moneyfarm per rivoluzionare il vecchio modello su cui si basava l’industria del risparmio.  È stato co-fondatore di prestiamoci.it, tra i pionieri del Fintech italiano. Già Ceo di Sella Capital Management SGR, porta in Moneyfarm la sua esperienza consolidata nel settore della gestione del risparmio. Giovanni  crede che la tecnologia, applicata al mondo della finanza, serva a garantire un servizio più vicino ai clienti. Forte di questa convinzione ha fondato con Paolo Moneyfarm, con l’ambizione di offrire la miglior soluzione possibile per proteggere e accrescere la ricchezza dei risparmiatori. Si è laureato in Finanza all’Università Bocconi e ha conseguito un master in Mathematical Trading and Finance alla Cass Business School di Londra. In passato ha lavorato per Deutsche Bank AG. Oggi Moneyfarm  conta 88 dipendenti distribuiti in 3 sedi:  Milano, Cagliari e Londra.

 

 

Federico Sargenti, CEO di Supermercato24

Laureato in Ingegneria Elettronica con lode, Federico Sargenti ha alle spalle oltre 10 anni di esperienza nei settori E-Commerce, IT, Retail e Supply Chain: dal 2012 al 2016, è in Amazon dove ha seguito il lancio e lo sviluppo di numerose linee di business e come responsabile delle categorie Largo Consumo (Grocery, Beauty, Healthcare) per le piattaforme web italiane e spagnole. Dal 23 maggio 2016 è l’Amministratore Delegato di Supermercato24, l’e-commerce grocery 3.0 tutto italiano che mette in contatto chi desidera ricevere la spesa con persone – i personal shopper – che possono fare fisicamente la spesa al loro posto. Attraverso il sito i clienti possono scegliere il supermercato di fiducia, i prodotti da acquistare e quelli in offerta sulla piattaforma, facendosi poi consegnare il tutto all’indirizzo desiderato anche entro un’ora. Supermercato24 fondata nel 2014 vanta oltre 34 mila clienti e 250 mila utenti registrati.

 

Ugo Parodi Giusino, Founder e CEO di Mosaicoon

CEO e fondatore di Mosaicoon, una tech company definita tra le aziende più innovative d’Europa per avere rivoluzionato l’ambito della creatività video. Palermitano classe ’81, nel suo percorso di studi tra Barcellona, Bologna e Palermo si focalizza sul cinema digitale e New Media. Nel 2007 fonda la Belsito Media, sviluppando un modello particolarmente nuovo di advertising online grazie all’utilizzo dei video virali. Nel 2010 trasforma la società in una S.p.A, cambiandone il nome in Mosaicoon. ETHANETHANETHANETHANETHAN ETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANE ETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANETHANET

 

Federico Kluzer, Alessandro Pedote, Andrea Guffanti, Co-founders e BDD di One.Tray

Federico Kluzer ed Alessandro Pedote, insieme ad altri due soci, fondano nel 2014 One.Tray, società che ha sviluppato le migliori ceste al mondo per controlli di sicurezza.  Kluzer si è laureato in Economia presso la School of Oriental and African Studies e la London School of Economics e ha maturato esperienze presso la divisione Investment Banking si Credit Suisse a Londra e successivamente in Roland Berger Strategy Consultants a Milano.  Pedote, laureato in Economia e Scienze Sociali all’Università Bocconi di Milano con un semestre presso il Boston College, ha lavorato per Rocket Internet, contribuendo alla fondazione e sviluppo di ‘Kaymu’ in Nigeria, il primo online marketplace del Paese.  Guffanti si unisce al team One.Tray nel giugno 2016, come Business Development Director, dopo le esperienze maturate in Simply International ad Austin e Dolead a Parigi. Ha una laurea in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano ed in Ingegneria Meccanica e dell’Automazione alla Tongji University di Shangai, oltre a un Master in Management presso la Hec di Parigi.  One.Tray è una case-history di successo con una presenza in 18 dei principali aeroporti italiani, che coprono un volume di circa 150 milioni di passeggeri all’anno, pari al 90% del totale traffico passeggeri generato dal sistema Italia.

 

Alessandro Petazzi, CEO di Musement

Laureato in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano e la Copenhagen Business School, Alessandro Petazzi ha gestito l’avvio di tre aziende. Dopo aver iniziato la sua carriera nella consulenza strategica con Bain & Co., fino al 2008 è stato direttore generale della divisione TV e digital media di Fastweb. Successivamente, ha fondato ON CUBED, società di consulenza specializzata nell’aiutare operatori PayTV di varie nazioni (come SKY, UPC, Starhub, SiOL) e aziende di consumer electronics a lanciare content/media apps su varie piattaforme. Nel 2013, insieme a Claudio Bellinzona (COO), Fabio Zecchini (CTO) e Paolo Giulini (VP Offer Development), ha fondato e avviato Musement, il servizio che ha inventato un nuovo modo di scoprire la città: permette infatti a turisti, viaggiatori ma anche autoctoni di scoprire gli eventi del territorio, prenotare tour, visite guidate ed esperienze particolari direttamente su smartphone o tramite piattaforma online, con l’obiettivo di facilitare i processi di pianificazione del viaggio. In pochi anni Musement ha conquistato il mercato con la sua varietà in termini di offerta proponendo oltre 25.000 attività in 1.000 città di 60 paesi, posizionandosi in Europa tra i principali provider di attività turistiche. Il servizio impiega oltre 100 persone di 18 nazionalità diverse negli uffici di Milano, Barcellona, Amsterdam e NYC.

Selezionati nell’anno 2018

 

Andrea Calcagno, CEO di Cloud4wi

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università di Pisa, Andrea Calcagno ha iniziato la propria carriera in Telecom Italia Labs a Torino, dove ha svolto attività di ricerca e sviluppo sulle reti di accesso mobile, depositando brevetti internazionali su architetture mobili a banda larga. Nel 2003 ha fondato WiTech, il primo spin-off dell’Università di Pisa, e ha svolto ruoli chiave in diverse start-up italiane innovative. Nel febbraio 2014 ha fondato Cloud4Wi, di cui è CEO e Chairman, insieme a Davide Quadrini, attuale CTO e Board Director. Cloud4Wi offre una suite di prodotti di location analytics e marketing, basata su intelligenza artificiale che, attraverso le reti wireless esistenti, è in grado di raccogliere i profili dei clienti che visitano le location e tracciare il loro comportamento. Grazie ai dati raccolti, le aziende possono predire i trend comportamentali e ingaggiare i propri clienti in maniera personalizzata via SMS, email e notifiche push. Cloud4Wi ha il suo quartier generale a San Francisco e uffici a New York, Londra, Parigi, Milano, Pisa, Bologna, e Bangkok.

Alberto Dalmasso, CEO e Dario Brignone, IT &Organization Director di Satispay 

Classe 1984 e laureato in Economia all’Università di Torino, Alberto Dalmasso ha iniziato la sua carriera nel 2008 nell’ambito del commercio/import-export, per poi occuparsi per tre anni anni del Marketing & Business Development di Ersel. Nel 2013, insieme a ​Dario Brignone (IT & Organization Director) e ​Samuele Pinta (COO) ha fondato Satispay. Dario Brignone è informatico di professione e ha ricoperto la carica di General Manager in aziende attive nel settore energetico e agroalimentare e dal 2013 si dedica al progetto Satispay. Satispay è un servizio di mobile payment che consente di gestire il denaro con lo smartphone. È gratuito e utilizzabile da chiunque abbia un conto corrente bancario per scambiare denaro ai propri contatti e pagare nei punti vendita ed e-commerce convenzionati con la stessa semplicità con cui si invia un messaggio. Ad oggi Satispay conta oltre 340.000 utenti attivi, mentre sono circa 44.000 i punti vendita fisici e online in Italia che accettano pagamenti con Satispay.

Fabrizio Perrone (CEO) e Gennaro Varriale (CTO), Founders di Buzzoole

Fabrizio inizia la sua carriera di imprenditore nel 2008 come co-fondatore e Managing Director di Fan Media e nel 2010 è tra i primi italiani a scommettere sul Buzz Marketing, creando Viral Eye. Dal 2014, oltre a ricoprire il ruolo di CEO in Buzzoole, è diventato Mentor al Branson Center Entrepreneurship (Virgin Unite) con l’obiettivo di aiutare altri imprenditori a creare le startup del futuro.
Gennaro  nel 2013 in sole sei ore sviluppa Pingram.me, un’app mashup tra Instagram e Pinterest diventata virale in pochi giorni. In Buzzoole dirige il reparto IT/R&D che ha realizzato e continua a potenziare GAIIA, il primo algoritmo di AI applicato all’Influencer Marketing. Nel 2013 Perrone (CEO) e Varriale (CTO) fondano Buzzoole, un influencer marketing solution provider in grado di connettere i brand ai content creator attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale. GAIIA – cuore della tecnologia di Buzzoole – unisce sistemi di image recognition, big data e natural language analysis, per aiutare i brand a identificare i content creator con la maggiore affinità e realizzare campagne di successo. Oggi vanta un team di oltre 70 persone distribuite tra le sedi di New York, Londra, Milano, Roma e Napoli.

 

 

Daniele Ratti, CEO e Founder di Fatture in Cloud

26 anni, laureato in Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Bergamo, Daniele Ratti sviluppa applicazioni e giochi per iOS e Android da quando ha 18 anni. Nel 2011 apre partita IVA e la sua prima azienda di videogames. L’esigenza personale di semplificare le comunicazioni con il commercialista e gestire le proprie fatture lo porta a sviluppare un software dedicato alla fatturazione: nel 2014 lancia sul mercato Fatture in Cloud e vince la ItCup, la StartUp Competition di Registro.it, grazie a cui partecipa nel 2015 alla Business School “Mind The Bridge” a San Francisco. Fatture in Cloud è il software di fatturazione online leader in Italia, dedicato a piccole imprese e liberi professionisti: permette a chiunque la gestione della fatturazione attiva e passiva a 360° e di avere un collegamento diretto con il proprio commercialista, per inviargli in pochi click tutte fatture e acquisti da registrare nella propria contabilità. Strategica è stata l’acquisizione del 51% da parte del Gruppo TeamSystem, leader di mercato nell’ambito dei gestionali di fatturazione e contabilità che coinvolge il 40% dei commercialisti italiani. Ad oggi Fatture in Cloud conta 30.000 clienti paganti, 14 dipendenti e ha sede a Bergamo. SPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESPACESP asefoaijse;foajefoiajeoifjaoi;isejfoijaseofjoiajsefjoajefoi;ajsoejfoiasjefoijaso;ejfoi;ajseofjoiaasefojaosjefocijaefjo;asjef

Gianluigi Casole e Andrea Scotti Calderini, Co-founders di Freeda Media

Prima di fondare Freeda Media nel 2016, Gianluigi ha fatto parte del team di investimenti diretti di Holding Italiana Quattordicesima, family office tra i principali azionisti del Gruppo Fininvest.Ha conseguito una laurea in economia presso la Bocconi e un master alla Cass Business School di Londra.  Il co founder Andrea è stato per oltre sei anni direttore del branded entertainment e dei contenuti cross mediali di FremantleMedia, prima, e di Mediaset & Publitalia, poi. In questo periodo ha seguito significativi progetti di branded content per programmi come X Factor, Got Talent, Le Iene e Amici di Maria De Filippi tra gli altri. Ha iniziato la sua carriera nel settore della moda e dell’entertainment in D’management Group, gruppo leader nella gestione di artisti del calibro di Roberto Bolle e Monica Bellucci. Freeda è una media company che ha l’obiettivo di diventare la voce più rilevante per un’intera generazione di donne a livello globale. Ha una sede a Milano e Madrid.

Back to Top