Moda e artigianato di lusso online: Endeavor Italia sceglie gli imprenditori di Velasca e Artemest

Jacopo Sebastio ed Enrico Casati di Velasca, Marco Credendino e Marco Deseri di Artemest: i quattro imprenditori italiani entrano a far parte di Endeavor Italia, l’associazione non-profit che seleziona imprenditori ad alto potenziale e li aiuta nella scalata a livello globale.


Con i fondatori di Velasca e Artemest, le aziende che coniugano l’artigianato e il design al digitale, sale a 28 il numero di imprenditori accolti nel network di Endeavor Italia, organizzazione che promuove la crescita economica delle scaleup. Dopo l’International Selection Panel (ISP) che si è svolto nei giorni scorsi ad Atene, Endeavor Italia accoglie Jacopo Sebastio ed Enrico Casati , co-fondatori di Velasca, primo marchio Italiano di calzature artigianali vendute direttamente online, Marco Credendino e Marco Deseri , rispettivamente CEO e Chief Digital Officer di Artemest, la prima piattaforma online dedicata all’artigianato di lusso made in Italy.Gli imprenditori, scelti da un panel internazionale composto da venture capitalist e imprenditori di successo, riceveranno da parte di Endeavor Italia accesso a mercati globali, a programmi di sviluppo del talento e al capitale, per poter accelerare la propria crescita nonché l’espansione internazionale.

“È una grande soddisfazione veder emergere questi imprenditori: entrambe le loro aziende hanno intrapreso un importante percorso di crescita, differenziandosi dal resto del mercato grazie alla sapiente scelta di unire l’artigianato italiano alle prospettive offerte da internet”, sottolinea Raffaele Mauro, managing director di Endeavor Italia . “Accogliere Velasca ed Artemest in un un network internazionale dove è presente anche Lanieri, il sito italiano dedicato agli abiti Made in Italy, può essere un ulteriore stimolo per gli imprenditori nel creare rete e occasioni di confronto con realtà vicine di scopi. Allo stesso tempo, si ampliano i settori in cui operano gli imprenditori selezionati: dalla moda al design, dalla finanza alla musica fino all’aerospaziale”.

Chi sono Jacopo Sebastio ed Enrico Casati, co fondatori di Velasca
Laureato in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano nel 2006, Jacopo Sebastio ha sviluppato la propria carriera in Deloitte ed Unicredit, maturando esperienza nelle aree di consulenza manageriale, debt advisory e debt restructuring. Enrico Casati, laureato in Bocconi nel 2011, dopo 2 anni di esperienza nel Graduate Program di HSBC tra Londra e Singapore ha scelto di dedicarsi al mondo del digitale e dell’e-commerce.

Nel maggio 2013 Sebastio e Casati hanno fondato Velasca, il primo marchio Italiano di scarpe artigianali e su misura 100% Made in Italy: fatte nelle Marche e vendute online. Un vero e proprio “DNVB”, cioè un digitally native vertical brand, un marchio con DNA digitale e vendita diretta al consumatore finale, focalizzato su una sola categoria merceologica. Eliminando i passaggi intermedi nella distribuzione dei prodotti del retail tradizionale, Velasca offre prodotti di alta qualità a prezzi contenuti. “ Il nostro obiettivo è far sì che l’online e l’offline siano complementari e si valorizzino a vicenda”, spiegano i co-founder di Velasca. “Tra i progetti futuri abbiamo l’apertura di store di scarpe Made in Italy a Parigi e Londra: entrare a far parte della famiglia di Endeavor sarà senza dubbio un sostegno importante che ci aiuterà a fare i passi giusti anche all’estero”.

Chi sono Marco Deseri e Marco Credendino di Artemest
Dopo aver conseguito un double degree in International Management all’Università Bocconi, Marco Credendino ha lavorato nel fondo newyorkese Alpha Prime Ventures e in YOOX, all’interno del team di corporate development e M&A.

Marco Deseri ha lavorato per sette anni a YOOX, occupandosi di tecnologia, analytics e user experience, mentre a DoveConviene ha guidato il team prodotto, con un focus particolare su dispositivi mobile.

Nel 2014 Credendino ha fondato Artemest, di cui ricopre la carica di CEO e di cui Deseri dal 2015 è Chief Digital Officer: si tratta del primo marketplace che mette in vendita su scala globale prodotti di design, decor e lifestyle artigianali, provenienti dal più grande network di produttori indipendenti di lusso al mondo con oltre 15.000 prodotti realizzati a mano da più di 500 tra i migliori artigiani e designer. “Dal lancio a fine 2015 gli Stati Uniti sono stati il nostro primo mercato, che rafforzeremo entro fine 2018 con l’apertura di un pop up store a Soho, New York”, spiegano Credendino e Deseri. “Con l’ingresso nel network di Endeavor puntiamo ad accelerare l’espansione in nuovi mercati, grazie alla mentorship di imprenditori locali: già durante l’ISP di Atene abbiamo ricevuto feedback che saranno preziosissimi”.