Xnext® e Moneyfarm entrano nel network di Endeavor

Bruno Garavelli, CEO di Xnext®, Paolo Galvani e Giovanni Daprà, Presidente e CEO di Moneyfarm, sono i nuovi imprenditori che saranno supportati da Endeavor Italia, l’associazione non-profit che seleziona imprenditori ad alto potenziale e li aiuta a scalare a livello globale.

Xnext® è l’azienda che sviluppa il più avanzato sistema di identificazione real-time di corpi estranei e contaminanti, mentre Moneyfarm è una delle più importanti società europee di gestione del risparmio digitale.

Endeavor Italia, organizzazione non-profit che seleziona imprenditori di grande valore e li aiuta a sviluppare il loro business durante la fase di espansione (scale up), annuncia l’ingresso nel suo network degli imprenditori Paolo Galvani e Giovanni Daprà, rispettivamente Presidente e CEO di Moneyfarm, una delle più importanti società europee di gestione del risparmio digitale, e di Bruno Garavelli, CEO di Xnext®, azienda che sviluppa XSpectra®, il più avanzato sistema di identificazione real-time di corpi estranei e difetti per food processing, manifattura industriale e controlli di sicurezza.

I tre imprenditori di due aziende sono stati selezionati durante l’ultimo “International Selection Panel (ISP)” di Endeavor Global che si è recentemente concluso a Londra, fase finale di un percorso di valutazione rigoroso che coinvolge a livello internazionale venture capitalist e imprenditori di successo.

I candidati vengono valutati da un panel internazionale, che ha il compito di analizzare la strategia di business e il potenziale di crescita delle aziende, nonché le qualità e le capacità personali degli imprenditori.

Classe 1961, Bruno Garavelli, CEO di Xnext®, è stato nominato tra le prime 50 persone di interesse nel 2016 da Wired.it. Laureato in Ingegneria Nucleare-Elettronico al Politecnico di Milano e diploma post laurea in Economia e Gestione d’azienda presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi, Garavelli nel 2003 ha fondato la sua prima startup, un’azienda specializzata nella consulenza e proposta di soluzioni con elevata complessità tecnologica e realizzativa per i settori Aerospazio e ICT e ha inoltre partecipato alla missione del satellite italiano Agile, coordinando il team di progetto industriale.
Nel 2014 ha fondato Xnext®, scale up innovativa con sede e laboratori a Milano: l’azienda sviluppa e commercializza XSpectra®, il più avanzato sistema di identificazione real-time di corpi estranei e difetti per food processing, manifattura industriale e controlli di sicurezza. L’azienda ha come obiettivo quello di diventare entro il 2020 player mondiale nel mercato dei controlli a raggi X in linea, per rendere più puliti e sicuri il cibo di tutti i giorni, i farmaci, i viaggi in aereo, ma non solo.

“Partecipare alla selezione di Londra è stata un’esperienza che ci ha posto di fronte ad importanti sfide per l’alto livello di candidati ed esaminatori, in un clima di amicizia e confronto continuo”, sottolinea Bruno Garavelli, CEO di Xnext®. “Dopo aver presentato la nostra prima macchina a Interpack 2017, l’ingresso in Endeavor rappresenta un nuovo e fondamentale step: con il loro supporto puntiamo ora ad aumentare il successo sul mercato globale”.

Co-fondatore di prestiamoci.it, tra i pionieri del Fintech italiano, e già CEO di Sella Capital Management SGR., Paolo Galvani nel 2011 ha fondato Moneyfarm insieme a Giovanni Daprà che, dopo una laurea in Finanza all’Università Bocconi e un master in Mathematical Trading and Finance alla Cass Business School di Londra, ha lavorato in passato per Deutsche Bank AG.

Moneyfarm è una società indipendente di servizi finanziari che ha come obiettivo quello di permettere alle persone di gestire i propri soldi in maniera semplice ed efficiente, offrendo loro un servizio di Gestione Patrimoniale unico in Europa con consulenza personalizzata su ETF (Exchange Traded Funds). La società, guidata dal Presidente Paolo Galvani e dal CEO Giovanni Daprà, può contare su un team di circa 90 professionisti di qualificato background.
Autorizzata e regolata dalla Financial Conduct Authority (FCA) e vigilata in Italia da Consob, l’azienda ha come soci principali fondi di investimento Cabot Square Capital e United Ventures, il gruppo Allianz e Vittorio Terzi (Director Emeritus di McKinsey Italia) tramite il suo veicolo d’investimento.

“Entrare nella rete Endeavor rappresenta una grande opportunità per interagire con imprenditori innovativi ed esperti”, spiega Paolo Galvani di Moneyfarm.
“E’ fondamentale e utile per un imprenditore avere la possibilità di ricevere feedback da diversi punti di vista e prospettive: l’ISP di Endeavor a Londra è stata un’esperienza veramente preziosa”, aggiunge Giovanni Daprà.

Bruno Garavelli di Xnext® e Paolo Galvani e Giovanni Daprà di Moneyfarm vanno così ad aggiungersi agli altri imprenditori italiani selezionati da Endeavor Italia: Davide Dattoli di Talent Garden, la più grande rete europea di spazi di coworking con 18 campus in 6 Paesi europei (Italia, Spagna, Albania, Romania, Lituania e Austria) e un’espansione costante su scala internazionale; Matteo Lai di Empatica, che progetta e sviluppa i più piccoli e precisi wearable device al mondo per il rilevamento di segnali fisiologici nella vita quotidiana; Simone Maggi e Riccardo Schiavotto di Lanieri, il primo e-commerce italiano dedicato all’eleganza maschile tutta Made in Italy; Luca Rossettini di D-Orbit, società che sviluppa tecnologie per il posizionamento di satelliti; Davide D’Atri di Soundreef, società che si occupa di raccolta e gestione dei diritti d’autore.


About Endeavor Italia

Endeavor Italia nasce nel 2016 grazie a una rete locale di donatori e fa parte di Endeavor Global, l’organizzazione non-profit che dal 1997 supporta imprenditori ad “alto potenziale” nell’accesso a talento, mercati e capitali su scala globale attraverso il proprio network. Ad oggi Endeavor ha selezionato oltre 1.433 imprenditori in 27 paesi che hanno generato 650.000 posti di lavoro per un fatturato complessivo, nel 2016, di 10 miliardi di dollari.